mercoledì 26 giugno 2013

Un articolo su BagheriaNews: Gaspare Richichi e la storia triste dell'artista terrorista

Oggi pubblico un pezzo su BagheriaNews che attacca Gaspare Richichi, artista di Bagheria. Richichi mi risponderà con una "sfida" a mezzo youtube poi risoltasi lontano dalle telecamere. Leggi qui l'articolo. Guarda qui la video-sfida. 

lunedì 17 giugno 2013

Un post su Rosalio: La corazzata gay


Oggi pubblico un post sul blog di Palermo, una provocazione sull'universo Glbt. Come prevedibile, il post ha scatenato un'intensa discussione. Il post è stato ripreso anche dalla Voce di Bagheria. Leggi il post e i commenti su Rosalio e su La Voce di Bagheria

sabato 8 giugno 2013

Formulario della campagna elettorale di paese

Bella iniziativa nata e cresciuta su Facebook durante la mia esperienza come addetto stampa nella campagna elettorale presso il mio paesello in provincia di Palermo. Secondo me un gran bell’esperimento di espressione letteraria, partendo da una realtà concreta, e utilizzando le armi della satira che forse sono le migliori per raccontare questo mondo spesso così intollerabile.

Il denaro, l'Orrore, la Sicilia e l'Afghanistan



Meglio rischiare chiaramente la vita ma almeno guadagnare i soldi che ci vogliono per vivere.

Sempre meglio che rischiare la vita – o rischiare di impazzire – con il lavoro nero, lo sfruttamento, le truffe universitare, il precariato, l’alienazione e la disumanità del mercato del lavoro.

Ogni tanto un militare muore, ma chi se ne frega.
Per come siamo messi, anche se ci fossero più attentati e morti, i giovani che sognano le “missioni” sono destinati a diventare sempre di più.

Perchè le “missioni” spesso sono viste come l’unico modo per avere quel tot di euro che ti permettono di comprarti casa-macchina-cazzate, costruirti uno spazio al mondo, pensare al futuro senza morire dal terrore, in pratica essere libero.

Sempre meglio che restare in Italia e rovinarti piano piano.
Almeno in Afghanistan è tutto più onesto.
Ti mettono una bomba e amen.