martedì 20 gennaio 2015

Appunti sul terzo millennio


Ecco il terzo millenio. Le nostre “libertà”, i nostri “diritti umani”, tutte le nostre “conquiste civili” e le nostre “magnifiche sorti e progressive” stanno perdendo man mano senso e importanza. Si sfaldano nella nuova atmosfera, come un satellite che finisce troppo in alto nell’iperspazio. L’ìperspazio in questione è la globalizzazione, dove tutto è quantitativo, dove contano solo i numeri. L’Occidente è solo un numero, le nostre libertà diritti umani conquiste civili eccetera sono “valori” di una miliardata circa di persone, mentre sul mondo siamo più di 7 miliardi. Ciò che prima era (ci sembrava) assoluto ora (ci accorgiamo essere) non più assoluto. Prospettivismo per forza di cose. Relativismo coatto. Per questo, in futuro, ogni proposizione apodittica e assertiva sarà automaticamente una proposizione stupida.